Milano: professione Natura

Parco Nord Milano festeggia i quarant’anni

In occasione del quarantennale dalla sua istituzione, il Parco Nord Milano propone ai cittadini una serie di incontri di conoscenza del parco.
Per conoscere, appunto, le sue caratteristiche, la sua storia e la sua natura attraverso le esperienze e la narrazione di chi della natura ha fatto una professione.
La prima parte del corso vedrà protagonisti i tecnici che lavorano da anni all’interno del Parco Nord; nella seconda parte seguiremo i professionisti esterni che, a vario titolo, vivono il parco con le loro specifiche sensibilità.
Gli incontri si terranno presso:
- Cascina Centro Parco - via Clerici, 150 - Sesto San Giovanni
- Oxy.gen - via Campestre/via Meucci – Bresso.Gli incontri in aula avranno una durata di circa 1,5 ore, le uscite di circa 2,5 ore.Per ulteriori informazioni contattare lo 02 241016217

Gli incontri sono gratuiti e aperti a tutti, previa prenotazione online: CLICCA QUI PER ISCRIVERTI GRATIS

Scarica il programma

 

APPELLO PER LUIGI MANCONI PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

L’elezione del Presidente della Repubblica si svolge in un momento particolarmente delicato per il nostro paese, colpito duramente dalla crisi economica ma anche da una profonda crisi dei valori fondanti la convivenza civile.

Al termine del mandato di Giorgio Napolitano, si rivela sempre più necessario pensare a una figura di sicuro prestigio, di solida cultura politica e di grande attenzione ai temi della giustizia sociale e dei diritti civili.

Quella persona è Luigi Manconi, oggi Senatore e Presidente della Commissione Diritti Umani del Senato. Un uomo la cui vita è stata connotata fin da ragazzo da passione politica che lo ha visto schierato risolutamente dalla parte dei deboli. Questa motivazione lo ha sempre accompagnato, pur attraverso un percorso di continua elaborazione guidato tanto della sua maturazione personale, quanto dall’attenzione alle nuove tematiche che sono andate man mano emergendo all’interno di una società in continua evoluzione.

E’ proprio questo percorso così complesso a fare di Luigi Manconi uno dei pochi uomini politici italiani dotati di una visione del futuro che ha al centro la difesa dei gruppi sociali più vulnerabili. Muovendo da tale difesa egli ha sviluppato un progetto politico capace di guidare il nostro paese fuori da una crisi priva di prospettive. Una crisi che ha come prima conseguenza il mancato riconoscimento o il crescente indebolirsi dei diritti civili, sociali e politici nel nostro paese.

Si tratta di un progetto politico radicale, senza dubbio. Ma di una radicalità che cerca giorno dopo giorno soluzioni razionali e ampie alleanze, finalizzate ad approssimare e a rendere realizzabile il progetto stesso. Un lavoro fatto di conflitti e di mediazioni, costruito attraverso una pratica di impegno di decenni, corroborato dalla presenza nelle istituzioni, nelle formazioni politiche e nel mondo associazionistico.

L’Italia ha bisogno oggi di un garante dotato di cultura politica, di progettualità complessa e di sensibilità sociale. In Luigi Manconi individuiamo la figura che meglio risponde a questa necessità e per questo lo proponiamo con convinzione per il ruolo di Presidente della Repubblica.

primi firmatari:

Vittorio Emiliani

Goffredo Fofi

Gad Lerner

Franco Lorenzoni 

Luca Zevi

 

Adam Smith al Monte dei Pegni

Adam Smith fa l’economista concreto investendo nei preziosi da collezione del Monte Pegni, Marx si aggira in un centro di ricerche biologiche e Freud si muove qua e là nella città multietnica milanese...

Sono alcune delle interviste fantastiche di Tiziana Carena pubblicate nel volume La bottega del linguaggio (Aracne editrice) e che dimostrano che si può parlare di un classico ("proiettato" in ambienti di città del Nord Italia) per riavvicinare al suo pensiero e al suo operato riportandolo all'attualità.

Nel libro potete anche trovare chi ha inventato il termine “cronòtopo”, o, ancora, perché nel “senso comune” “Dio è un bugiardo”, o chi era Laura per Petrarca.

Il libro sarà presentato l’11 febbraio 2015, alle 17,30, presso la nuova Casa dell’ambiente di Torino, in corso Moncalieri 18 (www.casadellambiente.it).

L’attrice e conduttrice TV Sonia Caramma leggerà alcuni brani e Francesco Ingravalle (Università del Piemonte Orientale) parlerà dell'intervista fantastica come metodo di indagine. Coordina Mario Salomone.

Scarica la locandina dell'incontro

 

Città sostenibili, quali indicatori?

Il 5 febbraio 2015 alle ore 9.30 si svolge, presso l'Aula Magna dell'Istat in via Cesare Balbo 16, Roma, il convegno dal titolo "Indicatori ambientali urbani: orientamento alla smartness e alla gestione eco sostenibile".

Nel corso dell’evento viene presentata un’analisi dei risultati dell’indagine “Dati ambientali nelle città”, condotta dall’Istat, dalla quale emerge l’orientamento alle soluzioni smart e alla gestione ecocompatibile dell’ambiente urbano e dei servizi ambientali dei comuni capoluogo di provincia. Tra le dimensioni di analisi considerate le iniziative di self governance applicate a strutture e processi amministrativi per renderli maggiormente eco-sostenibili, l’utilizzo di nuove tecnologie e la promozione di progetti di innovazione eco-sociale a supporto della smartness, le azioni volte a garantire la trasparenza dei processi e la partecipazione attiva dei cittadini.

Il convegno rappresenta inoltre l’occasione per condividere con stakeholders, utilizzatori istituzionali, associazionismo ambientale e amministratori i risultati e le prospettive di potenziamento della base informativa dell’indagine, al fine di incrementarne l’utilizzo per la valutazione e il monitoraggio delle policy, nonchè a supporto del programma di impiego dei fondi strutturali e di investimento europei, delle politiche dell’Agenda urbana nazionale e della Strategia per la crescita digitale. 

I lavori consentiranno infine di approfondire il dibattito sulla misurazione della smartness, quale fattore di complessiva crescita del benessere delle comunità: un tema sul quale l’Istat è istituzionalmente impegnato, nell’ambito del Comitato tecnico delle comunità intelligenti.

Per partecipare al convegno è necessario inviare una mail di adesione alla casella di posta elettronica Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Alla stessa mail si prega di far pervenire eventuali disdette. Le adesioni saranno accettate fino ad esaurimento dei posti disponibili e comunque entro le ore 12.00 di mercoledì 4 febbraio.

Scarica il programma

 

Natura e cultura: isole e vulcani

Iniziative per Ischia e per il Vesuvio

Ischia e il Vesuvio sono due delle tante meraviglie di Napoli e del suo golfo, in cui per millenni natura e cultura si sono intrecciate e in cui il “malsviluppo” ha però prodotto anche deterupazioni gravissime. Emergono per fortuna anche una nuova sensibilità e proposte di recupero e salvaguardia, di cui sono prova Ischia, patrimonio dell’umanità e Geoparco Vesuvio. I due volumi curati da Pietro Greco e Ugo Leone per Doppiavoce edizioni.

Degli obiettivi che ci si propone di raggiungere ne discuteranno sabato 31 gennaio alle 11:30, alla libreria Feltrinelli in Piazza dei Martiri a Napoli, Giulio Baffi, critico teatrale, Giuseppe De Natale, direttore dell’Osservatorio Vesuviano, e Donatella Migliaccio, presidente dell’area marina protetta Regno di Nettuno.

Saranno presenti gli autori.

 

Piccoli semi e Vandana Shiva: il cibo, i diritti, l’agroecologia

ASPEm Onlus (Associazione solidarietà paesi emergenti), Celim Bergamo e Fratelli dell’Uomo-Frères des hommes Europe venerdì 30 gennaio 2015 presentano il progetto “Piccoli semi, grandi opportunità!” che ha lo scopo di valorizzare le colture tradizionali del mais e dell’amaranto, per migliorare le condizioni di vita delle popolazioni, per promuovere la produzione agro-ecologica, per mettere in sinergia Paesi lontani ma molto vicini, attraverso numerose iniziative in Bolivia e anche sul territorio lombardo.

A seguire, vi sarà la presentazione del libro-intervista a Vandana Shiva dal titolo La terra nelle nostre mani, a cura di Mario Salomone.

L’incontro si svolge a Bergamo nella Sala Viscontea di Piazza Cittadella, Bergamo, con inizio alle ore 11. In chiusura, un rinfresco a tema, con prodotti tipici derivati dal mais spinato di Gandino, a “chilometri zero”.

Per acquistare La Terra nelle nostre mani CLICCA QUI

 

 

#achicompetelacultura: una campagna per la cultura

Una campagna e un appello in difesa della cultura: una mobilitazione è nata “dal basso”, da professionisti e operatori che lavorano quotidianamente, spesso in trincea, nel mondo dei beni culturali in Italia. La Riforma delle Province (L. 56/2014, cosiddetta “Legge Delrio”), infatti, mette in serio pericolo centinaia di strutture e servizi culturali su tutto il territorio.

Di questi dovranno farsi carico altri enti, in primis Regioni e Comuni, chiamati a finanziarli, a occuparsi delle loro attività e a prendersi carico del loro personale.

Ma – avvertono i promotori – in tutta Italia si respira un clima di incertezza diffusa, senza occasioni di confronto, senza una visione unitaria e soprattutto con una preoccupante mancanza di chiarezza su chi e come riuscirà a trovare le risorse finanziarie necessarie alla sopravvivenza di tantissimi musei, biblioteche, archivi, reti e sistemi culturali.

Sono a rischio servizi ai cittadini e a turisti, tutela del patrimonio, offerta culturale, posti di lavoro, professionalità, con la concreta possibilità che la riforma si traduca in un fallimento e che centinaia di luoghi della cultura vadano incontro a una drammatica chiusura o, se va bene, a un drastico ridimensionamento di attività e servizi.

 

L’iniziativa è condivisa dalle più importanti associazioni del settore: ICOM Italia (International Council of Museum – UNESCO), AIB (Associazione Italiana Biblioteche), ANAI (Associazione Nazionale Archivistica Italiana), MAB - coordinamento permanente di Musei Archivi e Biblioteche.

La campagna è realizzata e promossa da Mediateur - idee e servizi per i beni culturali.

 

Il sito web della campagna è www.achicompetelacultura.it

La campagna è anche su Facebook e Twitter

 

Per firmare l’appello CLICCA QUI

 

Impatti sociali della crisi nell’eurozona

cover Social ImpactsDisoccupazione, povertà, emigrazione, stress, relazioni sindacali, welfare, protesta sociale e distacco dalla politica: sono alcuni degli impatti della crisi del debito nei paesi dell’Eurozona, studiati da ventisei scienziati sociali provenienti sia dai paesi più ricchi sia da quelli sotto la spada di Damocle della “troika”. Ovvero, gli effetti devastanti di un “Ordoliberismo”, la teoria che rigetta l’idea keynesiana di intervento statale nell’economia per propugnare un ordine (“Ordo”) che lasci le forze del mercato libere di dispiegarsi.

Gli interventi sono raccolti in un volume curato da George Tsobanoglou e da Nicholas Petropoulos e si conclude con una serie di raccomandazioni ai decisori politici, come la riduzione della povertà e della disoccupazione, il rafforzamento del welfare, la lotta a razzismo, xenofobia e fascismo, la transizione verso uno sviluppo sostenibile, il ruolo positivo del conflitto sociale, la necessità di ridurre la disaffezione dalla politica e la sfiducia verso le istituzioni.

Tsobanoglou G., Petropoulos N., The social impacts of the Eurozone debt crisis, Gordios Books, Athens (Greece), pp. 683, 2014

 

L’impatto della crisi sulla salute mentale dei bambini

Si vota in Grecia per decidere del futuro del paese tormentato dalla crisi economica, mentre escono dati sconvolgenti sull’impatto che in questi anni la crisi economica ha avuto sulla salute mentale dei bambini greci.

Ne scrivono la psichiatra Ioanna Giannopoulou e il sociologo dell’Università dell’Egeo Georgios Tsobanoglou nel numero VII/14 della rivista scientifica Culture della sostenibilità.

L’articolo, intitolato Economic crisis impacts upon child mental health, analizza i fattori che aumentano la vulnerabilità psicologica di bambini e adolescenti in tempi di crisi e che si inquadrano in un aumento delle malattie e della mortalità infantile, dei lavoro minorile, degli abusi sui bambini, della violenza su bambini e donne e dell’abbandono scolastico.

Innanzitutto, i bambini vivono in mezzo ad adulti tra i quali aumentano in modo significativo le sintomatologia psichiatriche: in Grecia gli adulti in difficoltà economica soffrono di seri problemi psichiatrici sette volte di più rispetto alle persone senza avversità finanziarie e dodici volte di più di depressione. Nel giro di alcuni anni anche i suicidi e i tentati suicidi sono aumentati di quasi il 50%.

In famiglia, i bambini sperimentano separazioni, tensioni e mancanza di cibo.

Le famiglie in difficoltà spesso abbandonano i figli in ospedale o in istituti perché non sono in grado di nutrirli.

Le scuole greche stanno censendo i bambini malnutriti per dare loro frutta e verdura, ma anche l’ambiente scolastico registra un peggioramento del servizio e un aumento di stress dovuto anche alla riforma del sistema educativo.

Nelle città invece aumentano bullismo, degrado e ragazzi che come unica alternativa hanno quella di passare il tempo chiusi in casa davanti alla tv.

Il tutto, scrivono Giannopoulou e Tsobanoglou, si traduce in un forte aumento di casi segnalati ai servizi di salute mentale.

LEGGI L'ARTICOLO

 

Muoviti sostenibile, scia gratis

Vai al lavoro in carpooling e ricevi 1 skipass gratis

 

L'innovativo servizio Jojob Carpooling Aziendale ha attivato una convenzione con il comprensorio sciistico Adamello Ski.
La promozione "3x2 Adamello Ski" premia tutti i lavoratori che raggiungono la sede di lavoro in modo sostenibile ed economico, condividendo l'automobile con i colleghi per andare al lavoro.
Grazie ai punti ottenuti viaggiando insieme nel tragitto casa-lavoro si otterrà 1 skipass gratuito ogni 2 acquistati.
Basterà iscriversi gratuitamente su www.jojob.it, scaricare l'applicazione "Jojob", certificare i viaggi in Carpooling e accumulare i punti necessari per avere lo Skipass gratis.
Avviando l’app alla partenza di ogni tragitto, essa è in grado di attestare la compresenza di 2 o più passeggeri sulla stessa auto, monitorare il chilometraggio percorso e calcolare la CO2 risparmiata grazie al viaggio condiviso. Giunti a destinazione, il risparmio di CO2 verrà convertito in punti cumulabili: 100 Km percorsi in carpooling corrispondono alle 4 Foglioline Oro necessarie per ricevere lo skipass gratis.

 

Area Riservata






ultimi numeri di .eco

       COVER ECO 206sett ott14

       copertina 204 lug 14

       copertina mag giu 2014

         

Effetto farfalla

effetto_farfalla

Agenzia formativa

sfpiemonte

banner_cds

logoetica sport

salomone1

nebbia1

angelini1

leone1

banner

senza_titolo-5_copia

Come sostenerci

untitled-8_copy
untitled-6_copy
untitled-7_copy
untitled-10_copy

Seguici anche su

seguici_anche

Acquista On Line


Leggi .eco

abbonati_modulo

Multimedia

multimedia_grande